-->

Il cinema è andato spesso a braccetto con la cucina e le ricette, trovando una inesauribile fonte di ispirazione: moltissime pellicole hanno ispirato emozioni e idee, con la crisi economica che ha contribuito non poco a far esplodere letteralmente la passione per il cibo nelle sale cinematografiche e nelle scenografie. Ecco quindi un elenco di quelli che possono essere considerati i dieci migliori film di cucina e di ricette.

1) La cuoca del presidente
Si tratta di un film francese del 2012 diretto da Christian Vincent. La protagonista è Hortense Laborie, una cuoca che viene nominata a sorpresa responsabile della cucina dell’Eliseo e quindi dei menù da servire al presidente della Repubblica. Nel film si preparano ricette raffinate ed eleganti come la vellutata di punte d’asparagi e cerfoglio, il filetto di bue in crosta, i funghi cantarelli in fricassée e la torta ai frutti di bosco e croccante ai pistacchi.

2) La cena
Questo film di Ettore Scola è del 1998 e racconta le storie e le avventure dei clienti e del personale del ristorante “Arturo al Portico”: grandi protagonisti della pellicola sono Fanny Ardant e Vittorio Gassman. La tavola viene vista in questo caso non come un semplice posto in cui consumare i pasti, ma come ritrovo conviviale.

3) Il pranzo di Babette
Si tratta di un film del regista danese Gabriel Axel e che risale al 1987, vincitore dell’Oscar come miglior pellicola straniera. Il racconto omonimo di Karen Blixen fornisce lo spunto per la storia: alla fine dell’800 in un villaggio della Danimarca la francese Babette viene ospitata da una famiglia protestante e organizza un sontuoso pranzo a base di brodo di lingua di vitello, “Blinis Dermidoff” (grano saraceno con caviale e panna acida), quaglia in crosta e il dolce “Savarin Lucullus” al rum.

4) Soul Kitchen
Questa commedia tedesca del regista Fatih Akin risale al 2009: è il racconto della storia di un ristorante, “Soul Kitchen” appunto, fino al suo successo grazie all’intuito di uno chef a dir poco pazzo. Le ricette che hanno maggior risalto nella pellicola sono senza dubbio la “festosa schiuma di Venere su letto soul di uva passa” e il “papillon di gazpacho andaluso”.

5) Tampopo
Il film giapponese “Tampopo” (la regia è di Jûzô Itami) è stato diretto nel 1985: non mancano gli elementi caratteristici del cosiddetto “spaghetti western”, si tratta della storia di due camionisti buongustai che vogliono a tutti i costi provare una specialità nipponica, il ramen, vale a dire tagliatelle di frumento servite con brodo di carne o di pesce e salsa di soia o miso.

6) Cous Cous
Il piatto tipico dell’Africa settentrionale domina in lungo e largo in questo film: è uscito nelle sale nel 2007 ed è stato scritto e diretto dal regista tunisino Abdellatif Kechiche, con il cous cous che rappresenta il momento di unione di una famiglia durante i pranzi e che servirà a risolvere una difficile situazione finale.

7) Amore, cucina e curry
Il film è uscito lo scorso anno ed è stato diretto da Lasse Hallström: viene raccontata la storia di una famiglia indiana e del suo viaggio in Europa per cercare una vita migliore. L’apertura di un ristorante che prepara specialità dell’India (ecco il perché del curry) sarà motivo di concorrenza con un locale francese non molto distante.

8) Chocolat
Questa pellicola anglo-americana è datata 2000, mentre il regista è ancora una volta Lasse Hallström. La trama racconta di un tranquillo paesino alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso e dell’apertura di una cioccolateria, dunque il cioccolato la fa decisamente da padrone.

9) Mangiare e bere uomo donna
Il titolo in questione si riferisce a un film del 1994 di Ang Lee: l’Oscar al miglior film straniero venne assegnato a questa storia di uno chef vedovo che vive a Taiwan con le sue tre figlie. Le scene principali si riferiscono all’abitudine di una cena raffinata da organizzare ogni domenica, oltre alle difficoltà sentimentali della famiglia.

10) Julie & Julia
Nel 2009 uscì la commedia drammatica di Nora Ephron. Meryl Streep è la grande protagonista di una storia che ci racconta di una signora americana che vive a Parigi negli anni Cinquanta e di una ragazza degli anni Duemila: il tratto in comune tra le due è la passione per il cibo e il trionfo di ricette e profumi davvero originali.