Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

L’indivia belga, generalmente consumata cruda nelle insalate miste, questa volta si rivoluziona in una ricetta golosa ed invitante. Verdura dal gusto amarognolo, molto simile alla cicoria, va acquistata e consumata quando le sue foglie sono tendenti al giallo e non al verde. In questo contorno il suo sapore primeggiante incontra la dolcezza del groviera con cui si sposa davvero bene. L’indivia, prima stufata in padella, viene passata al forno con una salsa al formaggio e del tacchino affumicato, che sulla superficie formano una delicata crosticina che nasconde un cuore morbido.

Preparazione - Indivia belga gratinata

1. Pulite i cespi di indivia belga dalle foglie più esterne, cavate i torsoli interni scavando con un coltello dalla parte inferiore dell’indivia e lavate bene i cespi. Intanto accendete il forno a 250°C in modo che si scaldi bene. In una padella fate sciogliere metà del burro e rosolate l’indivia da entrambi i lati, aggiungete 60 ml di acqua fredda e lasciate cuocere con il coperchio ed a fuoco basso fino a che non si sarà asciugata.

indivia belga gratinata_procedimento1

2. Preparate la salsa al formaggio, dunque in una casseruola unite il latte e la farina e fate addensare mescolando continuamente, una volta pronta, salate e pepate ed aggiungete anche un pizzico di noce moscata grattuggiata. Togliete dal fuoco la salsa ed amalgamatevi i tre quarti del formaggio groviera con il restante burro.

indivia belga gratinata_procedimento2

3. In una pirofila stendete un cucchiaio di salsa ed adagiatevi sopra l’indivia cotta, quindi ricoprite con la salsa al gruviera rimasta.

indivia belga gratinata_procedimento3

4. Ricoprite la superficie con il tacchino affumicato tagliato a dadini ed il restante groviera, spolverizzate con il pepe ed infornate per una ventina di minuti, quindi servite caldo.

indivia belga gratinata_procedimento4

Trucchi e consigli

– È preferibile utilizzare cespi di indivia di uguale misura in modo che la cottura sia il più uniforme possibile.

– I torsoli vanno eliminati perché estremamente amari.

– Se i cespi sono troppo grandi possono essere divisi a metà.