-->

Natale è alle porte e chi ama cucinare sta meditando sul menù da proporre per le feste. Dopo avere scelto i migliori antipasti per il pranzo di Natale, è ideale pensare ai primi piatti che, come vuole la tradizione, possono essere a base di carne o di saporite verdure, caldi e intensi nel sapore.

Il pranzo di Natale può dedicarsi alla tradizione e affidarsi alla bontà e al gusto generoso dei tortellini in brodo. Si tratta di una ricetta un po’ laboriosa, ma che sa regalare immense soddisfazioni ai commensali e rendere il pranzo digeribile e sano dal punto di vista nutrizionale.

Chi ama i primi piatti di pasta può affidarsi alla ricercatezza dei funghi e proporre un bel piatto di tagliatelle con pancetta, castagne e funghi porcini. Si tratta di una ricetta autunnale, che sa però rimandare ai profumi del bosco e scaldare l’animo grazie al ricercato abbinamento fra i pregiati porcini e la gustosa pancetta. Il tocco in più è regalato dalle castagne, che legano i sapori e danno vita ad un primo piatto di pasta buono e originale.

Chi invece ricerca la bontà e il sapore rassicurante di una minestra di verdura può preferire la vellutata alla zucca, magari nella versione ultra veloce preparata con il bimby. Si tratta di un primo piatto delicato, che può essere seguito da portate importanti per quanto riguarda i secondi e che si propone dolce e nutriente, adatto anche ai bambini.

Se per il pranzo di Natale si sceglie di proporre un fumante risotto, la scelta può interessare il risotto alle noci, una soluzione buona e profumata, che sa allietare i commensali con i suo sapore dolce e gradevole.

L’ultima proposta fra i migliori primi piatti per il pranzo di Natale può essere ricercata nei canederli, piatto della tradizione altoatesina buono da gustare asciutto oppure in brodo, per un Natale speciale e attento alla regionalità.