Persone
2

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 2 persone

I canederli, chiamati in tedesco Knodel, sono delle polpettine della grandezza di un mandarino preparate con pane raffermo, cipolle e speck. Tradizionalmente vengono serviti in brodo di carne, ma anche per accompagnare il gulasch ungherese. I canederli sono diffusi soprattutto nel nord d’Italia, in particolar modo in Trentino Alto Adige, tuttavia sono anche un piatto tradizionale di Austria e Germania. A seconda del luogo cambiano anche gli ingredienti, che in realtà possono anche variare in base a quello che abbiamo in cucina, dato che inizialmente lo scopo di questo piatto era l’utilizzo di alimenti avanzati. Pertanto, spesso vengono utilizzati formaggi, funghi, salumi, barbabietole, spinaci ed altra verdura. È un piatto facile da realizzare e la sua versatilità vi permette di decidere sia quando servirli che come accompagnarli.

Preparazione - Canederli (Knodel)

1. Tagliate il pane raffermo a dadini piccoli. Versate l’acqua nella pentola, aggiungete la carne, eventualmente anche della verdura e delle spezie a piacere, e fate cuocere il brodo. Versate il latte in una ciotola grande.

canederli_proc1

2. Mescolate delicatamente il pane con il latte e salate il tutto, quindi aggiungete il pepe. In una ciotolina sbattete un uovo.

canederli_proc2

3. Versate l’uovo sbattuto nel composto di pane e latte. Mescolate con delicatezza per non rompere il pane. Coprite tutto con un canovaccio pulito e lasciate a riposo per due ore. In una padella versate l’olio extravergine di oliva ed aggiungete il burro. Riscaldate a fiamma bassa. Tagliate a dadini la cipolla e lo speck.

canederli_proc3

4. Soffriggete la cipolla insieme allo speck fin quando la cipolla non diventerà trasparente e lo speck perderà il grasso. Raffreddate il soffritto. Aggiungete il soffritto al composto e mescolate poco. Spolverate con della noce moscata grattugiata.

canederli_proc4

5. Aggiungete al composto l’erba cipollina e rimescolate tutto. Cospargete con la farina e lasciate a riposo per circa 20 minuti.

canederli_proc5

6. Mescolate il composto e formate con le mani delle palline grandi come un mandarino, circa 8-10 cm di diametro. Appoggiate i canederli su di una superficie spolverata con la farina. Passate il brodo tramite un colino e fatelo bollire. Mettete i canederli a cuocere circa 15 minuti nel brodo a fuoco molto basso e tirateli fuori dopo circa due minuti da quando sono saliti a galla. Serviteli insieme al brodo.

canederli_proc6

Ed ecco i canederli in brodo pronti per essere assaporati:

canederli_

Trucchi e consigli

– Per preparare i canederli utilizzate il pane avanzato. Potete anche mischiare diversi tipi di pane.

– La ricetta tradizionale prevede delle pause per fare “riposare” ed insaporire il composto. Se non avete molto tempo, potete lasciare l’impasto da parte per 15 minuti e dedicare questo tempo a preparare il brodo.

– Servite i canederli sempre caldi. Se non avete né il brodo né il tempo per prepararlo, potete servirli conditi con il burro e salvia.

Provate anche un altro piatto della trazione culinaria dell’Alto Adige: gli Schlutzkrapfen, i tipici ravioli tirolesi ripieni di ricotta e spinaci.