Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il piatto più celebre della cucina napoletana è senza dubbio, più che il babà, il celeberrimo ragù napoletano, molto diverso sia per preparazione che per ingredienti all’altrettanto famoso ragù alla bolognese. Questo delizioso sugo viene tradizionalmente preparato con carne di manzo e di maiale, con tagli di minor pregio, anche se le carni utilizzate nello specifico possono variare di famiglia in famiglia ma anche di quartiere in quartiere. Regola fissa, invece, il metodo ed il tempo di cottura, che deve rigorosamente essere lunga e lenta.
Questo buon ragù ha origini molto antiche, infatti si narra che nacque nel trecento e che, come una sorta di miracolo, permise la riscoperta della bontà d’animo di un signorotto molto cattivo dell’epoca, in particolare fu lui a conferigli il nome di ragù, che deriva da ragout, una preparazione francese a base di carne e verdure. A questa salsa, inoltre, è dedicata una poesia di Edoardo De Filippo, che in poche righe decanta la bontà del sugo che gli veniva cucinato bene solo dalla sua mamma. Il ragù viene preparato soprattutto nelle ricorrenze e la domenica, proprio perché necessita di una lunga cottura molto lenta, che serve a far restringere bene il sugo e far cuocere molto bene la carne conferendole un sapore unico, inoltre andrebbe cucinato in una pentola di rame posta sopra la carbonella.

Preparazione - Ragù napoletano

1. In una pentola fate scaldare l’olio e fate sciogliere lo strutto, quindi unite la cipolla precedentemente affettata.

ragù napoletano_proc1

2. Unite anche la carne in pezzi, che dovrà essere unita al soffritto prima che la cipolla si dori, poiché entrambe devono cuocere e dorarsi insieme. Lasciate che sulla carne si formi una crosticina dorata da entrambe le parti e che la cipolla diventi come caramellata.

ragù napoletano_proc2

3. Sfumate la carne con il vino rosso ed una volta evaporato l’alcol aggiungete la passata di pomodoro e salate. Coprite e lasciate cuocere a fuoco molto lento per 6 ore circa, fino a che non sarà bene addensato.

ragù napoletano_proc3

4. Cuocete i rigatoni in acqua salata, scolateli bene al dente e conditeli con il sugo, quindi serviteli accompagnati dalla carne.

ragù napoletano_proc4

Ed ecco una foto del piatto pronto:

ragù napoletano_

Trucchi e consigli

– A piacere è possibile unire al sugo delle salsicce, delle polpette o qualsiasi altro tipo di carne a piacere.

– Per un sugo ancora più saporito, unite alla passata di pomodoro qualche cucchiaio di concentrato di pomodoro, così come pure renderà il sugo ancora più delizioso l’utilizzo di una passata di pomodoro fatta in casa.