Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La Ribollita è una tipica zuppa toscana preparata con verdure, fagioli e pane toscano raffermo. Questa ricetta povera di tradizione contadina cambia la sua composizione a seconda della stagione, ma per potersi chiamare Ribollita deve contenere tutti quelli che sono considerati ingredienti fondamentali, ovvero cavolo verza, cavolo nero, fagioli e pane raffermo. Secondo la ricetta tradizionale, inoltre, la ribollita dovrebbe essere cucinata in una pentola di terracotta e ripassata in forno.

Il termine “ribollita” deriva dall’usanza delle contadine di cucinare una gran quantità di zuppa, di solito il venerdì sera, usando tutti gli avanzi della settimana, zuppa che poi nel corso dei giorni successivi veniva riscaldata, e quindi ribollita, diverse volte.

Preparazione - Ribollita

1. Mettete i fagioli ammollo con la salvia per tutta la notte, dopodiché cuoceteli circa un’ora  in una pentola riempita di acqua fino a coprire tutti i fagioli. Tagliate finemente l’aglio, il sedano, la cipolla e le carote e soffriggete il tutto in una padella con un filo d’olio.

ribollita_procedimento1

2. Dopo cinque minuti circa tagliate i pomodori a spicchi, aggiungeteli al soffritto e cuocete con il coperchio al fuoco medio per circa dieci minuti. Per ammorbidire le verdure, versate l’acqua di cottura dei fagioli e aggiungete le patate tagliate a cubetti. Abbassate la fiamma e cuocete la zuppa per dieci minuti.

ribollita_proc2

3. Tagliate la verza finemente, togliete via la parte dura del gambo del cavolo nero e sminuzzate le foglie. Aggiungete la verza e il cavolo nero alla zuppa.

ribollita_procedimento3

4. Dividete i fagioli in due parti e versatene metà pentola. Mescolate e coprite con il coperchio. Sminuzzate le foglie di bietola e tagliate le zucchine a cubetti. Aggiungete al resto.

ribollita_procedimento4

5. Mettete l’altra metà dei fagioli e la salvia in un frullatore e azionate fino ad ottenere una purea. Aggiungete la polpa di pomodoro e mescolate.

ribollita_procedimento5

6. Versate la purea nella zuppa, mescolate, aggiustate con sale e pepe, coprite con un coperchio e cuocete al fuoco basso per circa 30-40 minuti mescolando ogni tanto. Tagliate il pane a fette e mettetelo nel fondo del piatto, coprite con la ribollita e alternate fette di pane e zuppa.

ribollita_procedimento6

7. Sopra l’ultimo strato di pane versate anche un po’ di liquido e abbondante olio extravergine di oliva. Fate riposare la zuppa fin quando non assorbe tutto il liquido, riscaldate in forno e servitela calda. La Ribollita dovrebbe riposare almeno un giorno ed essere riscaldata prima di essere servita.

ribollita_procedimento7

Trucchi e consigli

– Se non avete in disposizione una pentola di terracotta potete usare ogni tipo di tegame con il fondo spesso o antiaderente. L’importante è che la zuppa non si bruci sul fondo durante le cotture.

– Per rendere migliore la Ribollita è necessario usare il cavolo nero che abbia subito almeno una gelata invernale, in quanto in tal caso le foglie risultano più morbide.

– La Ribollita dopo la cottura deve essere lasciata a riposo per far assorbire il brodo dal pane e poi riscaldata nuovamente prima essere servita.