Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Innumerevoli i piatti dedicati a Giuseppe Verdi, grande maestro della musica classica italiana, nonché estimatore della cucina del Bel Paese. Tra le tante ricette, oggi prepariamo i crostini Rigoletto, che prendono il nome proprio dall’omonima opera. Si tratta di un antipasto semplice, ma dai sapori decisi grazie anche alla presenza del peperoncino di cayenna. Questi crostini sono molto buoni se consumati caldi in quanto si può così apprezzare il loro gusto burroso e croccante, mai stucchevole. Saranno senza dubbio apprezzati da tutti, grazie anche alla genuinità di ingredienti autentici e semplici, come quelli che il maestro amava servire alla sua tavola.

Preparazione - Crostini Rigoletto

Preparate tutti gli ingredienti tenendoli a portata di mano, in quanto queste bruschette dovranno essere preparate velocemente per poterle servire quando il pane è ancora tiepido.

1. Affettate il pane ricavando delle fette di almeno un centimetro di spessore. Una volta fatto ciò, arricchitele con un leggero filo di olio extravergine di oliva.

crostini rigoletto_proc1

2. Scaldate una piastra e adagiatevi sopra le fette di pane, quindi lasciate che divengano dorate e croccanti da entrambe le parti. Una volta che saranno pronte, toglietele dalla piastra e spalmate su ognuna una piccola noce di burro.

crostini rigoletto_proc2

3. Preparate il condimento, tritando finemente il prosciutto cotto. Sgusciate le uova, quindi dividete i bianchi dai tuorli e tenete solo questi ultimi, tritateli come il prosciutto ed unite i due ingredienti in una ciotola.

crostini rigoletto_proc3

4. Unite anche l’erba cipollina lavata, asciugata e tritata, quindi ancora il peperoncino di cayenna in polvere. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e lasciateli riposare qualche minuto in modo che si insaporiscano bene.

crostini rigoletto_proc4

5. Ricoprite i crostini con il contenuto della ciotola ed infine completate il piatto con un filo di olio crudo ed una macinata di pepe fresco.

crostini rigoletto_proc4

Servite subito vostri crostini Rigoletto.

crostini rigoletto_

Trucchi e consigli

– Utilizzate un pane morbido che, dopo la tostatura, risulterà estremamente croccante e friabile.

– L’erba cipollina potrà essere integrata con altre erbe o sostituita in quanto questi crostini vengono arricchiti sempre da erbe aromatiche a piacere.

Scoprite la passione culinaria di Giuseppe Verdi: le ricette che amava di più.

Provate anche i crostini di pane con crema di salsiccia, i crostini di prosciutto e pere e i crostini con mousse di prosciutto cotto e avocado.