Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Il brodo di carne è una preparazione di base tipica della cucina italiana. Il taglio di carne utilizzato è di solito il muscolo, perfetto per cotture lunghe e stufati. Per insaporire si utilizzano verdure di stagione, unite a carote e patate, o semplicemente aromi come la cipolla, il prezzemolo e il pepe nero. Il brodo di carne è utile in caso di debilitazione fisica in quanto nutriente, come base per la cottura di risotti a base di carne oppure gustato con della pasta fresca come i tortellini o i passatelli in brodo.

Preparazione - Brodo di carne

1. In una pentola capiente mettete la cipolla mondata, le carote, il sedano e il prezzemolo. Successivamente adagiate sopra la carne.

brodo di carne_proc1

2. A questo punto aggiungete l’acqua, il sale e ponete la pentola sul fornello a fuoco dolce.

brodo di carne_proc2

3. Aggiungete il pepe in grani e le foglie di alloro. Coprite con un coperchio e fate cuocere per circa due ore sempre a fuoco dolce. Finita la cottura, fate raffreddare e filtrate il tutto con un colino. A questo punto potete utilizzare il brodo di carne per le vostre preparazioni.

brodo di carne_proc3

Trucchi e consigli

– Una volta che il brodo sarà completamente freddo, potete conservarlo in frigo per massimo due giorni coperto con della pellicola alimentare oppure riposto in un contenitore a chiusura ermetica.

– Potete servire la carne rimasta come spezzatino, magari accompagnata alle verdure cotte nel brodo stesso, oppure, se avete neonati, frullarla per creare un omogenizzato sano e naturale.

– Il brodo di carne può essere ulteriormente arricchito con dei pomodorini freschi, per le dosi sopra indicate ne bastano tre-quattro, oppure in alternativa potete aggiungere un cucchiaino di concentrato di pomodoro.

– In alternativa alla polpa di vitello potete utilizzare del manzo.

– Il brodo avrà un sapore più intenso se per la sua preparazione verrà utilizzato un pezzo di carne con l’osso.

– La patina di grasso che si andrà a creare potrà essere rimossa una volta che il brodo si sarà raffreddato, poichè si solidificherà sulla superficie del brodo stesso, rendendo così più semplice la sua rimozione.