Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

Preparare un curry thailandese autentico non è semplice, poiché molti degli ingredienti che servirebbero per realizzarlo sono di difficile reperibilità in molte parti di Italia, come lo zucchero di palma o il lemon grass, e come ogni piatto tradizionale, di qualsiasi Paese, ha le sue versioni che cambiano da regione a regione; però si può provare a rifarlo e proporlo in una versione molto simile all’originale usando degli ingredienti sostitutivi, che però aiutano a dare un gusto molto simile all’originale. Il curry rosso thailandese ha una consistenza quasi cremosa e solitamente si serve in scodelle monoporzione accompagnato da un po’ di riso cotto al vapore

Preparazione - Curry rosso thailandese

1. Tagliate il pollo in pezzi grandi circa 3 cm, disponeteli in una ciotola con un filo d’olio, 50 ml di salsa di soia, il peperoncino secco, lo zenzero in polvere e mescolate bene con le mani massaggiando il pollo. Coprite con la pellicola e riponetelo in frigo.

curry rosso_procedimento1

2. Preparate la pasta per il curry mettendo in un mixer lo zenzero fresco, lo scalogno e l’aglio e frullate molto bene. Aggiungete poi il succo e la scorza del lime, il pomodoro, il concentrato di pomodoro, la restante salsa di soia, il peperoncino fresco, la parika, il cumino, il sale, il pepe e lo zucchero e frullate per rendere il tutto molto omogeneo. Mettete il tutto in un padellino e cucinate per 8-10 minuti, mescolando continuamente.

curry rosso_procedimento2

3. Affettate la cipolla e lasciatela imbiondire in una padella ampia, pulite e tagliate i peperoni a listarelle e metteteli a cuocere con la cipolla. Infine tagliate i pomodori a grappolo, aggiungeteli nella padella e fate cucinare per qualche minuto a fuoco alto.

curry rosso_procedimento3

4. Sciacquate il riso almeno 4 volte in acqua fredda, sfregandolo con le mani, mettetelo poi a cucinare in acqua fredda, l’acqua dovrà essere due dita al di sopra del riso. Fatelo cucinare per 8 minuti dal momento del bollore e poi trasferitelo nella vaporiera e fatelo cucinare altri 5 minuti. Spegnete il fuoco e lasciatelo coperto fino al momento di servirlo.

curry rosso_procedimento4

5. Nella padella allargate le verdure cotte, formando uno spazio nel centro, inserite il pollo marinato con tutto il succo della marinatura e fate rosolare. Aggiungete poi un cucchiaio della pasta per il curry che avete preparato ed il latte di cocco, mescolate bene, portate poi a bollore e sobbollite a fuoco lento per 7-8 minuti. Servite il curry in una ciotola accompagnandolo con il riso e qualche foglia di coriandolo.

curry rosso_procedimento5

Ed ecco una foto del piatto finito:

Curry rosso thailandese-

Trucchi e consigli

– Per tritare nel mixer è sempre meglio inserire per prima gli elementi più duri, come in questo caso lo zenzero fresco, lo scalogno e l’aglio, per essere sicuri di sminuzzarli per bene.

– Sciacquare il riso prima di cucinarlo serve a fargli perdere un po’ dell’amido che porterebbe il riso cotto ad avere una consistenza molto collosa.

– La pasta per il curry può essere conservata in un vasetto sterilizzato e ben sigillato per circa 2 mesi.