Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

La ratatouille è un piatto tradizionale della cucina provenzale, precisamente della città di Nizza, dove veniva preparato dai contadini poveri durante la stagione estiva con delle verdure fresche. La parola ratatouille viene dall’occitano, lingua diffusa nella Francia del sud, “ratatolha”, simile al francese “touiller”, che significa “rimestare”. La ricette prevede l’utilizzo di verdure di stagione tagliate a cubetti e cotte in padella rispettando un ordine ben preciso durante la cottura in modo che ognuna rilasci il suo sapore dolcemente. Per rendere ancora più succulenta questa pietanza si aggiunge anche della polpa di pomodoro. In Italia l’equivalente della ratatouille può essere la nostra peperonata o la caponata siciliana, in ogni caso essendo piatti della tradizione possono essere rivisitati o arricchiti con spezie ed erbe aromatiche a piacere. Il risultato è un contorno carico di gusto e perfetto in ogni occasione.

Preparazione - Ratatouille

1. Iniziate a preparare tutte le verdure, lavandole accuratamente sotto acqua corrente. Si procede tagliando gli ortaggi uno alla volta e separandoli man mano che vengono tagliati. Per prima spuntate la melanzana tagliatela a fette e successivamente a dadini almeno di mezzo centimetro.

ratatouille ricetta

2. Proseguite con le zucchine, spuntandole e tagliandole a rondelle, da tagliare poi in quarti. Allo stesso modo prendete i peperoni tagliateli a metà, eliminate con cura tutti i semi e la parte interna bianca, poco digeribile, create delle fettine piuttosto sottili e tagliateli nuovamente in cubetti della stessa misura.

ratatouille procedimento

3. Continuate a tagliare a fette i pomodori ramati e poi a cubetti, per ultime pelate le carote eliminando in maniera accurata la buccia. Tagliatele a rondelle e poi a quarti.

ratatouille preparazione

4. A questo punto mettete sul fuoco una padella ampia e dai bordi alti, fate scaldare l’olio extravergine d’oliva con uno spicchio d’aglio in camicia, quando sarà abbastanza caldo e insaporito dall’aglio, eliminatelo con una pinza e iniziate la cottura della ratatouille seguendo quest’ordine di inserimento. Unite inizialmente le carote e fate cuocere per 5 minuti a fuoco dolce, passato questo tempo aggiungete i peperoni e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

ratatouille ricetta originale

5. Continuate aggiungendo le zucchine e fate cuocere per altri 3 minuti successivamente unite i cubetti di melanzana e proseguite la cottura per altri 3 minuti. Infine unite i pomodori e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

ratatouille ricetta facile

6. Trascorso questo tempo regolate di sale e pepe la ratatouille, aggiungete per terminare la polpa di pomodoro e ultimate la cottura per altri 10 minuti. Appena prima di togliere dal fuoco unite un cucchiaino scarso di zucchero.

ratatouille con pomodoro

Servite la ratatouille con un ciuffo di basilico fresco.

ratatouille in padella

Trucchi e consigli

– Potete aggiungere oltre al basilico fresco del timo oppure delle altre erbe aromatiche a piacere.

– La ratatouille può essere conservata per massimo 3 giorni in frigorifero in contenitori appositi.

– Provate anche una variante di questa tradizionale ricetta francese, la ratotouille al forno, oppure provate ad utilizzarla come condimento, come ad esempio nel caso delle casarecce con ratatouille.