Persone
4

Cottura

Tempo realizzazione

Difficoltà
Facile

Ingredienti

per 4 persone

I cappelletti sono una pasta all’uovo ripiena, tipica della provincia di Reggio Emilia, la cui forma si ottiene tagliando la sfoglia in quadrati oppure in cerchi e piegandola in modo da creare dei triangoli oppure delle mezzelune. A questo punto occorre avvolgerla intorno ad un dito e unire le due estremità. Il ripieno dei cappelletti varia secondo della zona, ma di solito per prepararlo si usa la ricotta fresca, il Parmigiano Reggiano, la carne di pollo, tacchino e manzo. Poi i cappelletti vengono cotti nel brodo, tradizionalmente il brodo di cappone.

Preparazione - Cappelletti

1. Preparate la pasta fresca all’uovo: mescolate la farina con le uova, aggiungete un pizzico di sale e una goccia d’olio. Lavorate con le mani fino a creare un composto omogeneo.

cappelletti_proc1

2. Stendete la sfoglia finemente con il matterello oppure con una macchinetta per la pasta. Preparate ora il ripieno. Unite il formaggio sbriciolato con il parmigiano e la ricotta. Cospargete con la noce moscata.

cappelletti_proc2

3. Grattugiate sopra la scorza di limone, aggiungete il sale e il pepe. Tagliate la sfoglia a quadrati grandi circa quattro centimetri.

cappelletti_proc3

4. Riempite ogni quadratino con una pallina di ripieno. Piegate ogni quadratino a metà, creando un triangolo.

cappelletti_proc4

5. Chiudete bene i bordi con le dita. Avvolgete il cappelletto intorno a un dito e unite le due estremità.

cappelletti_proc5

6. Preparate il brodo. Versate l’acqua in un tegame alto e mettete dentro le carni e le verdure. Cuocete il brodo a fuoco basso per circa 3 ore. Alla fine della cottura aggiungete il sale e il pepe. Filtrate il brodo almeno due volte. Cuocete i cappelletti in abbondante brodo per circa 5 minuti e serviteli ben caldi.

cappelletti_proc6

Ed ecco una foto del piatto pronto:

cappelletti_

Trucchi e consigli

– Potete preparare il ripieno dei cappelletti utilizzando la carne cotta nel brodo: macinatela, unite il parmigiano e poi gli altri ingredienti.

– Cuocete i cappelletti sempre nel brodo e non nell’acqua, altrimenti perderanno sapore. In alternativa potete cuocere i cappelletti nel brodo, scolarli e servirli conditi con il ragù alla bolognese o con altro condimento.

Stendete la sfoglia molto finemente, altrimenti i cappelletti risulteranno troppo duri.

– Provate anche altri tipi di pasta ripiena, come ad esempio i ravioli di magro, i ravioli di pasta fresca con farina integrale e gli schluzkrapfen (ravioli tirolesi).