-->

Secondo un proverbio africano “è meglio un uovo in bocca che una gallina nel pollaio”. Le uova sono tra gli alimenti più importanti che non possono mancare nel nostro frigorifero: sono versatili e si prestano bene sia per preparazioni dolci che salate, ma quali sono i segreti da conoscere per acquistarle, cucinarle e conservarle in tutta sicurezza? Ecco alcuni consigli da non dimenticare quando si ha a che fare con questo cibo.

Comprare uova biologiche
Per quanto possibile, bisognerebbe comprare uova biologiche, anche se il prezzo di acquisto è decisamente superiore rispetto alle altre. In questo caso, però, per la qualità si può fare qualche sacrificio economico. La preferenza è giustificata dal fatto che le uova biologiche contengono più omega-3, fondamentale per la salute fisica e mentale, senza dimenticare le altre sostanze nutritive presenti.

Come bollire correttamente le uova
Non esiste un unico metodo in questo caso. Ad esempio, c’è quello che prevede di controllare costantemente il timer (3 minuti per una cottura più soft, 13 se si vuole un risultato diverso), ma anche il metodo che non richiede grande attenzione (dopo aver fatto bollire l’acqua saranno sufficienti 20 minuti per ottenere un ottimo risultato). Aggiungere un pizzico di sale prima che l’acqua raggiunga il suo bollore serve a sgusciare meglio le uova, una operazione che spesso può risultare complicata.

Cosa fare degli avanzi
Può succedere che qualche albume avanzi nella nostra cucina dopo aver preparato una ricetta. Lasciare questi albumi in frigorifero e poi dimenticarsene è capitato a chiunque. Per evitare sprechi si può rimediare in questo modo: gli albumi vanno inseriti in un contenitore di plastica che di solito si utilizza per ricavare i cubetti di ghiaccio, per poi essere lasciati in congelatore. Prima di utilizzarli devono essere messi nel frigo, per poi essere nuovamente utilizzati. A tal proposito può essere utile scoprire come sgusciare un uovo sodo con un cucchiaio oppure come sbucciare un uovo con un solo gesto.

Come capire se l’uovo è fresco
Se un uovo è privo della propria data di scadenza, si può capire se è fresco molto semplicemente: basta immergerlo in un bicchiere di acqua leggermente salata. In controluce si potrà notare la camera d’aria nel guscio, la quale deve essere ridotta per avere la certezza della freschezza. In alternativa, si può rompere l’uovo su un piatto: l’alimento non sarà fresco in caso di tuorlo piatto e albume acquoso, senza dimenticare che anche il guscio lucido è segno di mancata freschezza.

Scoprite anche come far diventare l’uovo tutto rosso, come far rimbalzare un uovo e un modo curioso per dividere il tuorlo d’uovo dall’albume.

Provate alcune delle nostre ricette a base di uova:
Cilindri di lasagne ripieni di uova
Uova ripiene di tonno
Uova gratinate
Uova in camicia su letto di asparagi
Uova al forno con piselli e carote
Uova con piselli e pancetta
Deviled eggs
Carciofi con le uova
Topolini di uova sode con formaggio e lattuga
Uova sode con gamberi e maionese
Uovo in camicia su involtino di spinaci
Toast integrale con l’uovo (egg bread)
Pane tostato con asparagi, merluzzo e uovo al tegamino
Frittata di patate rosse e cipolle
Frittata di carciofi e piselli
Muffin di frittata con zucchine tonde
Frittata alle erbe aromatiche